STORIA

Ho passato la vita a guardare negli occhi della gente, è l’unico luogo del corpo dove forse esiste ancora un’anima.

José Saramago

ETTORE VETTORE

e l'arte di ottico

Tutto è partito da un uomo dallo sguardo lungo. Ettore Vettore è stato fra i primi in Italia a prendere il Diploma di Ottica nel 1929 e un pioniere nella “battaglia” per dare il giusto riconoscimento a questa figura professionale.

Prima della guerra rileva il brevetto delle lenti Visorekt e apre il laboratorio di lenti oftalmiche “Occhialeria Milanese” a Milano, successivamente trasferito a Buguggiate.

La voglia di crescere e di offrire al mercato le sue qualificate competenze di ottico lo spingono ad aprire un negozio al pubblico nel cuore di Varese. Era il 1963.

UNA FAMIGLIA

con il pallino dell'ottica

Negli anni tutta la famiglia partecipa a questa avventura imprenditoriale, tessendo la trama di una storia familiare profondamente legata al mondo dell’ottica di qualità.

Il figlio di Ettore, Claudio, affiancato dalle due sorelle (Emilia è stata fra le prime Optometriste di Varese), si specializza nelle lenti, seguendo passo per passo l’attività del laboratorio.

Negli anni a seguire trasferirà questo grande know-how tecnico all’interno del negozio, migliorando il livello della consulenza su qualunque tipologia di lente.

UNA VISIONE PROFESSIONALE

che continua

Ettore era un accanito sostenitore della qualità e, a suo modo, un antesignano della moderna figura del Visual Coach. Nella sua filosofia ogni mestiere diventa arte se fatto con professionalità, dedizione e passione.

Anche la sua attività all’interno di associazioni professionali di categoria, italiane e internazionali, è una testimonianza del forte orientamento al servizio: il cliente va accolto, ascoltato e accompagnato a stare meglio, con premurosa attenzione.
Questa impronta continua nelle nuove generazioni della famiglia, rappresentate da Fabrizio Vettore, Visual Coach e attuale responsabile di Ottica Vettore.